Ambulanti, concessioni ed abusivismo le priorità da affrontare

Ambulanti, concessioni e abusivismo le priorità da affrontare

 

Un emendamento e un sub-emendamento, nel Decreto Milleproroghe in via di approvazione, per mettere fine allo stato d’incertezza sui rinnovi delle concessioni nei mercati su area pubblica, uno scenario d’impasse  che mette a rischio l’attività di migliaia di imprese del commercio ambulante.

A proporlo, nel corso dell’Assemblea Nazionale della FIVA, la Federazione Italiana Venditori Ambulanti di Confcommercio e svoltasi a Milano alla presenza della viceministra all’Economia Laura Castelli, è stata la stessa Federazione. Nel dettaglio, Il primo provvedimento sollecitato autorizzerebbe il rinnovo delle concessioni per gli ambulanti con la verifica dei requisiti professionali mentre, il secondo, il sub-emendamento, consentirebbe agli operatori del settore, sempre ovviamente in regola con i requisiti ma esclusi dai bandi finora emessi, di vedersi riassegnare la concessione

Altra priorità indicata nell’ambito della convention l’avvio di un impegno forte e costante, da parte del Governo, nella lotta all’abusivismo, da concretizzare anche attraverso una riforma normativa generale del piccolo commercio.

Secondo alcune stime, ad oggi, il sommerso presente nel comparto, può essere quantificato con una presenza quotidiana di 80mila venditori irregolari in tutto il Paese, per un giro d’affari annuo che si attesta fra i 2 e i 3 miliardi di Euro.

 

www.confcommercio.it 

Torna Indietro