Riaperti i termini per l’indennizzo per la cessazione dell’attività commerciale

I titolari di esercizi commerciali costretti a smettere di lavorare in anticipo rispetto all’età per la pensione di vecchiaia potranno ottenere il riconoscimento di un indennizzo pari al trattamento minimo dell’Inps di 515,00 euro lordi mensili.

I destinatari sono:

  • i titolari o coadiutori di attività commerciale al minuto in sede fissa, anche abbinata ad attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande (negozi, ecc.);
  • i titolari o coadiutori di attività commerciale su aree pubbliche (mercati, fiere, ecc.);
  • gli esercenti attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande (bar, ristoranti, pizzerie, ecc.);
  • gli agenti e rappresentanti di commercio.

I requisiti richiesti sono:

  • età di 62 anni se uomo, 57 anni se donna;
  • anzianità d’iscrizione di almeno cinque anni alla gestione dell’Inps, come titolare o come coadiutore familiare.

Il diritto all’indennizzo si consegue:

  • con la cessazione definitiva dell’attività commerciale (non cessione d’azienda);
  • con la riconsegna dell’autorizzazione all’esercizio di attività commerciale o di somministrazione di alimenti e bevande ovvero di entrambe al comune (ovvero solo comunicazione della cessazione) nei casi possibili;
  • cancellazione dal registro delle imprese.

L’indennizzo è erogato dall’INPS fino al compimento dell’età per la pensione.

L’INPS ha fornito di recente le istruzioni in merito alla riapertura dei termini per i commercianti che hanno cessato l’attività commerciale nel 2017 e nel 2018 e che erano rimasti esclusi in base alle disposizioni della legge di bilancio 2019. Quindi è ancora possibile presentare la domanda di indennizzo.

Inoltre è stato precisato che le domande e che erano state rigettate con l’unica motivazione che il soggetto aveva cessato l’attività in data antecedente il 1 gennaio 2019, saranno riesaminate d’ufficio dandone tempestiva comunicazione agli interessati.

In tutti i casi la decorrenza dell’indennizzo sarà sempre collocata al 1° dicembre 2019, previa verifica della sussistenza dei requisiti ed il permanere delle condizioni richieste dalla legge.

Per ulteriori informazioni è possibile chiedere un appuntamento al numero tel. 040 7707366 o per e-mail a info@confcommerciotrieste.it.

 

Torna Indietro