Da un aumento dell’Iva una debacle per famiglie e consumi

Da un aumento dell’Iva una debacle per famiglie e consumi

 

Un ritocco al rialzo delle aliquote Iva, dal 10% al 13% della ridotta e dal 22% al 25,2% di quella ordinaria, avrebbe riflessi disastrosi sull’economia del Paese.

Ad evidenziarlo è un Report di recente pubblicazione che stima un incremento annuo di 687 Euro delle spese obbligate a carico delle famiglie.

L’eventuale provvedimento, che consentirebbe di rimpinguare le casse dello Stato, nell’arco di due anni, di poco più di 19 miliardi di Euro, si tradurrebbe tuttavia in una drastica frenata dei consumi complessivi che, nel solo 2020, sarebbe di oltre 8 miliardi di Euro.

Intanto, l’attuale situazione di stand by politica, ha prodotto anche il congelamento di numerose leggi, inerenti diversi settori, tra cui quella afferente gli orari e i calendari di apertura degli esercizi commerciali nelle giornate domenicali e in occasione di altre festività sia laiche che religiose.

 

“Messaggero Veneto”, domenica 11 agosto, pag. 7; “Il Piccolo”, domenica 11 agosto, pag. 4

Torna Indietro