Attesa per la rinnovata Fiera di San Nicolò

E' stata inaugurata lunedì 4 dicembre, alla presenza dell' Assessore comunale allo Sviluppo Economico Paolo Rovis, la Fiera di San Nicolò, una delle manifestazioni più attese, fra quelle che si svolgono a Trieste nell' ultimo scorcio dell' anno, da grandi e piccini.
La rassegna, che quest' anno è tornata nella sua sede storica di Viale XX Settembre dopo la parentesi forzata dello scorso quando ebbe luogo nel comprensorio fieristico di Montebello a seguito dei lavori di riqualificazione in Acquedotto, si presenta alquanto rinnovata sotto vari aspetti a cominciare dall' organizzazione dell' evento.

Come ha spiegato lo stesso Assessore Rovis, in base a quanto previsto dalla Legge Regionale 29/05 che consente ai Comuni di affidare la gestione di manifestazioni di carattere commerciali ai CAT, la kermesse quest' anno è curata da Terziaria Trieste e Servizi al Commercio, i Centri di Assistenza Tecnica alle Imprese della Confcommercio e di Confesercenti, Associazione Autonoma Commercio e Turismo, Sinagi ed Ures della provincia di Trieste.

La Fiera, la cui prima edizione ebbe luogo nell' oramai lontano 1923, si protrarrà fino all' 8 dicembre, si estende da via Muratti a Piazza Volontari Giuliani ove sono collocati dei portali di ingresso e vede la partecipazione di 165 espositori provenienti da tutta Italia, per un' offerta commerciale che spazia dall' alimentare, al no-food alla somministrazione, con tre chioschi che presentano molteplici specialità enogastronomiche, locali e non.
Altra novità è rappresentata dalla nuova modalità di collocazione degli stand, rigorosamente uguali fra loro e di due diverse metrature, che sono ubicati in mezzo alla zona pedonale di Viale XX Settembre al fine di consentire una migliore circolazione dei numerosi visitatori e di non oscurare spazi espositivi, vetrine ed ingressi dei molti negozi e pubblici esercizi della zona.

La nuova Fiera di San Nicolò, inoltre, vedrà l' organizzazione di alcune iniziative di carattere ludico, ma anche storico e culturale.<br> Al fine di ravvivare infatti ulteriormente la manifestazione, giocolieri, artisti di strada itineranti, nel corso delle varie giornate, percorreranno più volte il Viale per allietare, con momenti di gioco ed intrattenimento, i piccini presenti mentre, nel pomeriggio di oggi 6 dicembre, scortato da armigeri medievali, San Nicola, che indosserà un abito realizzato per l' occasione da una sartoria e che riprodurrà fedelmente quelli indossati dal Santo in base ad una ricostruzione resa possibile dalla consultazioni di stampe e documenti storici antichissimi, visiterà ciascun espositore che verserà nello scrigno di San Nicolò un obolo simbolico.

Infine, nel corso del pomeriggio dell'ultimo giorno della Fiera, San Nicola, unica figura peraltro, fra quelle più o meno omonime, la cui esistenza è stata comprovata storicamente, accompagnato da oltre 100, fra armigeri, trampolieri, musici, sbandieratori, donzelle, in rappresentanze delle 13 Casate Triestine, aprirà una grande sfilata che percorrerà tutto il Viale XX Settembre fra costumi d' epoca e rullio di tamburi.
Antonio Paoletti, presidente della Confcommercio provinciale, nel rimarcare la sempre crescente importanza per le Imprese di poter fruire delle opportunità formative, di aggiornamento e riqualificazione professionale fornite da Terziaria Trieste, ha ringraziato l' Amministrazione comunale per la fiducia accordata ai Centri di Assistenza e rimarcato come tale scelta costituisca anche un' occasione per dare nuovo lustro ad una manifestazione che, grazie ad una veste rinnovata ed arricchita, potrebbe rappresentare, a breve, un evento oggetto dell' interesse di un bacino di utenza sempre maggiore contribuendo pertanto alla promozione turistica della città.

Torna Indietro